Cannabidiolo come Medicina

0
20

Il cannabidiolo è un tipo di medicina di marijuana che può essere presa da persone con determinate condizioni. Ha molti effetti positivi sul corpo ed è una scelta popolare tra i pazienti con dolore cronico. Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare prima di prenderlo. Mentre la sostanza stessa non crea dipendenza, può portare a effetti collaterali indesiderati. Ecco perché è fondamentale parlare con un medico prima di iniziare a prenderlo.

Cannabidiolo

Il cannabidiolo è un ingrediente trovato nella cannabis che può avere molti benefici per la salute. Oltre alle sue proprietà antinfiammatorie, questa sostanza chimica ha anche proprietà analgesiche e neuroprotettive. È stato anche dimostrato di avere effetti positivi sul sistema cardiovascolare. Sebbene il farmaco sia ancora nelle sue fasi iniziali, si prevede che sarà disponibile per i pazienti nei prossimi mesi.

Questo composto a base vegetale è stato approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. È stato supportato da un pannello consultivo per l’uso in pazienti con due e due tipi di epilessia, chiamata sindrome di Lennox-Gastaut e sindrome di Dravet. Sarà disponibile negli Stati Uniti entro la fine dell’anno. Inoltre, l’Agenzia europea dei medicinali dovrebbe approvare il farmaco all’inizio del 2019.

L’ingresso SUSMP per la cannabis include materiale utilizzato in tutte le fasi del processo di produzione. Tuttavia, il materiale che verrà utilizzato per la produzione di medicina finita deve essere classificato come sostanza dell’Allegato 8. Tuttavia, ciò non significa che tutti i prodotti di cannabidiolo (CBD) siano programmati 4 e debbano essere trattati come tali. Inoltre, i cannabinoidi diversi dal cannabidiolo devono costituire il due percento o meno del contenuto totale dei prodotti.

Oltre ad essere un’alternativa sicura ai farmaci antiepilettici, il cannabidiolo ha anche mostrato risultati promettenti nel trattamento dell’epilessia. È stato anche approvato dalla FDA per il trattamento della sindrome di Lennox-Gastaut e della sindrome di Dravet. Viene testato negli studi clinici e sta guadagnando più popolarità. Questi risultati sono incoraggianti per il futuro dei trattamenti a base di cannabis medica.

Studi di ricerca hanno dimostrato che i cannabinoidi producono effetti antinocicettivi nei modelli di roditori. È stato anche dimostrato che riduce l’attivazione dell’amigdala durante l’elaborazione emotiva negativa. Inoltre, la medicina del cannabidiolo è sicura e rappresenta un’opzione promettente per il trattamento del dolore cronico. Inoltre, ha un uso improprio limitato e un potenziale di diversione.

Sebbene l’olio di cannabidiolo da prescrizione sia un efficace farmaco anti-sequestro, è necessario fare ulteriori ricerche per determinare gli altri benefici per la salute del cannabidiolo. Ci sono oltre ottanta sostanze chimiche nella pianta di cannabis, tra cui Delta-9-tetraidrocannabinolo (THC). Sebbene non sia psicoattivo, il CBD ha diversi benefici terapeutici.

Vi sono prove crescenti che il cannabidiolo può aiutare le persone con problemi di dipendenza. Circa 350 milioni di persone stanno abusando attivamente di droghe o alcol. Ciò significa che se il CBD può aiutare queste persone a trovare sollievo, potrebbe aiutarli a migliorare la propria vita. Mentre ci sono poche opzioni di trattamento comprovate per la dipendenza, potrebbe eventualmente essere una svolta nel campo della medicina.

Il cannabidiolo ha il potenziale per trasformare il mondo. Attualmente è illegale negli Stati Uniti, ma viene sempre più riconosciuto come medicina essenziale. Oltre ad alleviare i sintomi dell’epilessia, può avere il potenziale per trattare una serie di altre condizioni. Tuttavia, i medici dovrebbero essere cauti sulla prescrizione del farmaco ai pazienti senza ulteriori ricerche. È anche importante essere consapevoli dei rischi di sicurezza che possono essere associati ad esso.

Mentre la maggior parte dell’uso di cannabis è online, alcuni negozi e farmacie stanno iniziando a offrire prodotti di cannabidiolo. È l’ultima medicina alternativa che aiuta le persone a superare una varietà di sintomi e disturbi. L’uso regolarmente del cannabidiolo può migliorare la tua vita e la vita di coloro che ti circondano.

La cannabis è ricca di cannabinoidi e terpenoidi. Il più studiato è il cannabidiolo, che è l’ingrediente principale in molti prodotti. La maggior parte degli oli e dei prodotti di canapa contiene cannabidiolo. La tabella 2 elenca alcuni degli ingredienti più comuni trovati nei prodotti di cannabidiolo.

Ci sono alcune precauzioni di cui essere consapevoli quando si prende dronabinolo. Mentre di solito è sicuro, alcune persone possono sperimentare vertigini o vertigini o persino svenute. Per evitare questi effetti collaterali, prendi lentamente la medicina e riposa i piedi sul pavimento prima di alzarti. Dovresti anche consultare il medico e il nutrizionista prima di prendere Dronabinol.

Il dronabinolo è una forma sintetica di tetraidrocannabinolo ed è stato approvato dalla FDA nel 1985. È stato usato off-label per il trattamento dei sintomi dell’OSA. Dronabinol ha anche il potenziale per causare dipendenza, quindi è importante usare la cautela prima di prenderlo. Può anche portare a nausea, vomito e mal di stomaco. Se questi effetti collaterali si sviluppano, dovresti interrompere l’uso del farmaco.

Oltre a trattare la nausea e il vomito causato dalla chemioterapia del cancro, il dronabinolo viene utilizzato anche per la perdita di peso nelle persone con infezione da HIV. Come per tutti i farmaci da prescrizione, è importante leggere attentamente le etichette prima di prendere dronabinolo. Assicurati di controllare l’etichetta di avvertimento sulla bottiglia e leggere le istruzioni ogni volta che ricarichi la prescrizione.

Dronabinol è disponibile in due forme: liquido e capsula. La versione liquida viene utilizzata per la nausea e il vomito causato dalla chemioterapia. Dovrebbe essere preso tra due e quattro ore prima e dopo la chemioterapia. Può essere preso con o senza cibo. Per i massimi risultati, prendilo secondo le direzioni.

Prima di prendere Dronabinol, assicurati di tenerlo in un luogo bloccato e sicuro. Inoltre, dovrebbe essere conservato in frigorifero. Tuttavia, può essere conservato a temperatura ambiente per un massimo di 28 giorni. Dovresti anche tenerlo lontano dalla luce solare diretta e dall’umidità.

È inoltre necessario consultare il medico prima di prendere Dronabinol. Alcuni degli effetti collaterali comuni ad esso associati includono vertigini, sonnolenza e reazioni allergiche. Per questo motivo, dovresti prenderti cura di evitare alcol, fumo marijuana e altre sostanze che possono alterare il tuo giudizio o l’umore.

Poiché il dronabinolo è considerato un rischio di abuso, il suo dosaggio è limitato. I suoi metaboliti sono stati rilevati nelle urine da cinque settimane. L’inizio dell’azione del dronabinolo è di 0,5-1 ore e l’effetto di picco è da 2 a quattro ore dopo la somministrazione. La TMAX mediana è di 1 ora e la sua spazio è di circa 0,2 L/kg/ora. Tuttavia, il tasso di gioco del dronabinolo è molto variabile.

Un nuovo rapporto della principale società di ricerche di mercato MarketingsReports fornisce gli ultimi dati sul mercato della cannabis. Questo rapporto fornisce informazioni sulle tendenze attuali e sul panorama competitivo del mercato di Cannabis Medica. Fornisce inoltre analisi del mercato di Cannabis Medica in diverse regioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here